NIPPO VINI FANTINI FAIZANÈ: CHE ENTUSIASMO AL PRIMO TRAINING CAMP 2019.

3 giorni intensi ad Asiago presso l’Hotel Paradiso hanno dato il via ufficiale alla stagione 2019 del team. Test atletici, visite di osteopatia, test dei materiali tecnici con i partner Northwave e Selle Italia e il prezioso supporto della psicologia sportiva applicata da Nova Mentis. Una serata conviviale ha animato il ritiro con la presenza di molti sponsor, giornalisti e autorità locali. Grande entusiasmo in vista della stagione 2019.

23 novembre, Asiago – Hotel Paradiso.

Sorrisi, grinta ed entusiasmo hanno caratterizzato il primo training camp 2019 della NIPPO Vini Fantini Faizanè. Entusiasmo e fiducia verso una stagione alla quale il team si affaccia con un tridente di qualità inedita composto da Moreno Moser, Marco Canola e Juan Josè Lobato, supportati da un corridore esperto come Ivan Santaromita e da una folta batteria di giovani promettenti.

 

LA PRIMA DI MORENO MOSER.

Prima volta in #OrangeBlue speciale per Moreno Moser, per la prima volta in carriera in un team Professional “ma non ho trovato nessuna differenza a livello organizzativo rispetto a tutte le mie precedenti esperienze World Tour, il team è molto strutturato e organizzato.” ha dichiarato l’atleta trentino ai giornalisti durante le interviste di inizio anno. La sua fame e voglia di rilancio la si percepisce in ogni sua parola. “Per alcuni può essere percepito come un passo indietro, ma per me è come prendere la rincorsa per ritrovare continuità di prestazioni e vittorie in un ambiente che sin dai primi giorni mi appare sia familiare che professionale. Se devo dichiarare un numero di vittorie dico 3, ma di qualità. Il mio calendario di fatto non sarà tanto diverso da quello degli scorsi anni per lo meno nei primi mesi ma so che potrò affrontarlo in maniera diversa in questa realtà. Ho anche il desiderio di provare qualche corsa per me nuova, presente nel calendario del team.”

LA PRIMA DI FAIZANÈ.

Secondo hanno da sponsor del team, ma prima volta da (terzo) title sponsor. E il primo ritiro non poteva che partire dalla sede dell’azienda di Zanè. Un brindisi di benvenuto ha dato il via alla nuova stagione, tra sogni e ambizioni, con grande entusiasmo e voglia di ciclismo espressa dai fratelli Martino e Maurizio Dal Santo, responsabili dell’azienda del vicentino.
UN TRAINING CAMP INTENSO.

Agenda fitta nella 3 giorni di Asiago. Ad ospitare tutte le attività degli #OrangeBlue l’Hotel Paradiso di Asiago. Un grande momento conviviale, con la presenza di molti sponsor si è tenuto mercoledì 21 con l’Assessore allo Sport di Asiago Franco Sella e l’Assessore al Bilancio Egle Dalle Ave a fare gli onori di casa, insieme ad Andrea Rigoni proprietario della struttura. Le attività della tre giorni hanno visto gli atleti confrontarsi con Direttori Sportivi e preparatori atletici sul proprio calendario gare, svolgendo quindi visite osteopatiche e prove di materiali tecnici con la preziosa consulenza degli esperti di Northwave e Selle Italia per la scelta delle migliori soluzioni dei rispettivi brand. Test atletici in bici hanno permesso di verificare i dati di partenza per impostare al meglio la preparazione invernale. Non solo attenzione al fisico, ma anche alla condizione mentale con il supporto dello psicologo dello Sport Gabriele Ciccarese del centro Nova Mentis, allo scopo di aiutare gli atleti nella gestione dello stress e dell’ansia sia in situazioni di gara che di “dopo-corsa” per agevolarne il recupero psicofisico.
Ci si lascia con grande energia ed entusiasmo, con il prossimo appuntamento già fissato, dal 12 al 16 dicembre a La Spezia, nel cuore pulsante della sede manageriale e organizzativa del team.

For editorial use only – Picture credits Dario Belinghieri – Bettini Photo